Il caso francese

Le recenti votazioni in Francia hanno segnalato una tendenza che può diventare quella dell’ITALIA,CIOè IL DECLINO D’UN MODELLO DI POLITICA ALLEGRA E CHIACCHIERATA e l’inizio d’una fase d’impegno a trasformare profondamente il tessuto sociale,a combattere con sistemi adeguati la disoccupazione ed il malaffare. E’ significativo che dietro questo modello ci sia una donna, Martine Aubry,figlia di Jacques Delors  ,presidente fino … Continua a leggere

Considerazioni non condivise

Nell’ambito di una inchiesta culturale che sto conducendo per accertare la presenza dell’autonomia e dell’etica nell’esercizio della politica,ho avuto modo di intervistare due donne che sono già in attività e rappresentanti di istituzioni l’una in ambito  comunale,l’altra in quello  provinciale . E’ venuto fuori un loro diverso modo di stabilire approcci e con i colleghi e con la comunità tutta.Ne … Continua a leggere

I problemi del Dizionario biografico della Treccani

Il Dizionario biografico della Treccani, che raccoglie le vite di italiani illustri dalla caduta dell’impero romano d’Occidente (476 d.C.) fino ai nostri giorni, è partito nel lontano 1960 ed è giunto finora al 73 volume ed alla lettera M. Il presidente dell’Istituto è Giuliano Amato che ,insieme ad altri responsabili, s’è reso conto che così come ora è impostata l’opera ci vorrebbe … Continua a leggere

Il mitico Orfeo

                                                                                                                         Orfeo, cantore frigio, qui appende la cetra alle porte degli Inferi per realizzare quella conoscenza utraterrena che gli consenta meglio di farsi mediatore tra il mondo dell’aldilà e quello terreno. Entrambi sono una misteriosa componente della vita umana e non  si può vivere questa  veramente se non proiettandosi in un futuro che vada oltre . E’ una meditazione suggerita dal mondo della mitologia greca ,che tendiamo … Continua a leggere

il tempo dell’attesa

                                                                                             Il  tempo  dell’attesa?    Ha i colori del quadro: un fiume che scorre sotto la luce diafana della luna non si sa verso dove.  Non c’è persona umana che non ne abbia fatto esperienza. Sono momenti di oblio o di presa di coscienza ,secondo i casi,quasi una proiezione in avanti della linea del presente,su cui collocare progetti ,ripensamenti,variazioni.Al di fuori dell’attività si dà … Continua a leggere

Ricordo di Leonardo Sciascia

  Il 20  novembre si conclude quello che gli amici dello scrittore siciliano (nella foto uno scorcio della sua magica terra)hanno definito anno sciasciano ,venti anni dopo la sua scomparsa.Scrittore arguto e polemico,anche politico,militò nel partito radicale e compose gli indimenticabili libri,equivalenti ad altrettante inchieste scottanti dell’epoca:Il giorno della civetta,Il contesto,Morte dell’inquisitore,Toto modo,L’affaire Moro,solo  alcuni abbastanza noti. Ora viene ricordato … Continua a leggere

Ricordando il muro di Berlino

Oggi si festeggia la ricorrenza della caduta del muro di Berlino. Ma esistono tanti altri muri VISIBILI E NO CHE DOVREBBERO CADERE,QUELLI DELL’ODIORAZZIALE,DELLADISCRIMINAZIONE IDEOLOGICA,    RELIGIOSA,CIVILE ,DELLA GUERRA  COSIDDETTA DI LIBERAZIONE E DEMOCRATIZZAZIONE.   Finchè essi continueranno a restare in piedi, la vita di ciascuno di noi sarà prigioniera e in catene.Ogni uomo innocente che viene mortificato nell’esercizio della sua esistenza è , a prescindere … Continua a leggere

Una graduatoria chiarificatrice

Reporters sans frontiére  ha stilato per il 2009 una graduatoria  sull’argomento tante volte recentemente dibattuto della libertà di stampa.Risulta che l’Italia è stata declassata al 49 posto rispetto all’anno scorso in cui era al 44. Comunque il nostro paese in tre anni ha perso ben 14 posizioni. Ora è prima della Romania e dopo Hong Kong. Retrocedono anche la Francia … Continua a leggere

Una considerazione di R. Saviano

Mi piace riprendere qui una parte della Lettera che R. Saviano ha scritto All’Italia infelice e che è stata pubblicata nell’espresso il 16 ottobre: “Se la libertà è divenuto tema di dibattito continuo,quasi ossessivo in ItALIA vuole dire che qualcosa non funziona.Verità e potere non coincidono mai e quello che sta accadendo in questi giorni lo dimostra.Ci sono lezioni che … Continua a leggere

Un progetto a largo raggio

Nella discontinuità del presente,tra flussi di notizie prevalentemente negative,specie di violenze,si rischia di perdere la bussola,per non parlare di serenità che abita ormai in un altro pianeta.Possibile che non ci sia più un modo di ricomporre i sentimeni di cordialità e di amicizia che sembrano retaggio del passato? E’ vero, siamo giunti ad un punto cruciale della civiltà occidentale,anche per … Continua a leggere