L’emergenza non è finita

A Bologna oggi un uomo di 58 anni s’è dato fuoco perchè non poteva pagare i debiti essendo  senza lavoro. Finora era valso il concetto che l’unica cosa importante nella vita è conservarsi in salute invece, contravvenendo a quest’elementare regola,  la salute va via per la questione economica . Non è una cosa da pocoche può attendere altri tempi .Bisogna trovare subito rimedi  efficaci. Dovrebbero capirlo i ministri del nuovo governo che vogliono far quadrare i conti ,assestando colpi bassi a chi non ha resistenze. Evidentemente ,dato che non è l’unico caso di suicidio ,la pena economica può essere insopportabile come sentirsi fallito o screditato e senza dignità.Era successo anche nel’29 con la crisi monetaria dell’epoca.

L’emergenza non è finitaultima modifica: 2012-03-28T17:09:05+02:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “L’emergenza non è finita

  1. … “lui”, però, ha detto ai cinesi che l’emergenza è finita e non solo da noi, pure in Europa!

    Ciao Corinina e buona giornata. Sarebbe anche interessante “valutare” la diffusione dei casi di depressione e l’eventuale aumento dell’uso di psicofarmaci. Una delicata fase alla quale, a volte, segue il suicidio. Magari, un giorno qualcuno ce lo dirà e confermerà quanto sto per affermare: sono in aumento, aumento vertiginoso. Inoltre, la Grecia insegna: là i suicidi sono quotidiani, come l’abbandono di minori. Questa è la grande Europa cui aspiriamo: quella che macina gli individui per scopi ancora non chiari.

  2. ciao Corinina,
    l’emergenza sarà finita quando più nessuno si toglierà la vita per la disperazione del non futuro. E non è tanto difficile da interpretare questa disperazione.
    Stiamo pagando errori storici che tutti i responsabili hanno sottovalutato o volutamente ignorato.
    A presto. robi

  3. ciao, grazie del passaggio e degli auguri che ricambio, se guardi indietro ogni secolo ha avuto almeno 1 grande guerra o una grande crisi, è una prassi come i terremoti, le eruzzioni, le grandi calamità, tutto sommato non ne faccio caso, fa parte del conto del costo della vita, nulla può cambiare in meglio anzi peggiorare, hai mai visto un vecchio tornare giovane? un bacio cgdg

  4. Emergenza, la chiamerei ingiustizia latente. Come si può constatare chi è ricco non conosce la vera vita quotidiana di chi ha meno. L’importante salvare gli interessi di tutti e prendere dove c’è più onestà e meno capacita di raggirare gli ostacoli. Gli indifesi, ricordi la casta Indiana?
    Gli intoccabili perchè anche da noi non ci si pensa?
    So sulla pelle quanto pago e quanti no devo dire ogni giorno per rimandare una spesa e non crollare.
    Buona Pasqua ce siano giorni di pace e di preghiera per i più bisognosi e indifesi, come i nostri nemici,
    Trascorri questi giorni con le persone più care e allegria!!!!!

  5. Credeo che sia un momento veramente buio del nostro paese e dell’Europa tutta… si spera solo che qualcosa possa cambiare in meglio, ma ormai anche la speranza viaggia sul filo del rasoio….

    Un abbraccio Corinina e serena Pasqua!

Lascia un commento