I segreti dell’universo

Recentissima scoperta straordinaria dell’universo,tanto per distrarci dalle ristrettezze terrene :  una riserva d’acqua mai prima  trovata,distante 12 miliardi di anni luce dalla terra.

Sembra un giochetto di cifre ,invece la distanza è considerevole ,come pure l’avvistamento realizzato da astronomi americani ed europei ,che indagavano su  un quasar. Cos’è un quasar? Un oggetto celeste  al limite di  stella che emette radiazioni visibili con un buco nero al centro e attorno polveri e gas che lo alimentano.Gli astronomi si sono serviti d’un grande telescopio,dotato di spettografo, collocato sulla vetta più alta delle Hawai. La quantità d’acqua individuata è 140 miliardi di miliardi di volte superiore a tutta l’acqua dei fiumi e degli oceani della terra . La sua temperatura è cinque volte più alta della nostra atmosfera. Con la penuria  che riscontriamo alle nostre latitudini veramente è incredibile che possa esserci tanta acqua nell’universo.Si tratta  di misteri insondabili.

I segreti dell’universoultima modifica: 2011-07-25T14:01:55+02:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “I segreti dell’universo

  1. ciao Corinina,
    commentare, come già li hai definiti tu, i misteri insondabili dell’universo è un’impresa che disorienta il nostro pensiero.
    Già è impensabile come gli astronomi siano riusciti a stabilire quei dati che hai riportato nel post, ma considerando l’impossibilità di sfruttamento, la quantità di acqua rilevata e la temperatura cinque volte superiore a quella della nostra atmosfera, lasciami concludere (a modo mio) che hanno scoperto L’ACQUA CALDA!!! Con simpatia – robi

  2. Acqua a miliardi di km e pensare che suggeriscono di comprare prodotti a km zero. Un buon chianti lo trovo a 25km da casa. Acqua che aiuta solo a dissetare e fare tanta plin plin mentre un buon vino da tanta ballegria.
    Preciso bevo con moderazione.
    Buon fine settimana

  3. Ciao Corinina. Già immaginare una notizia come questa risulta difficile! Se, poi, ci metti anche che 12 militardi di anni luce sono una distanza difficilmente immaginabile per l’essere umano di oggi, il gioco è fatto! Magari, chissà, in futuro ci sarà un’astronave Enterprise che come quella del nostrano film, riuscirà a portare sul pianeta Terra un po di quella bengodi!!

  4. Considerando che la luce viaggia a 300.000 kilometri al secondo è senza dubbio una distanza difficilmente comprensibile e poi si aggiunga che viaggiare nell’universo genera problemi legati all’invecchiamento…insomma è un mistero ..si ma come quello di prototipi androidi intelligenti dei quali nessuno parla cosicché ci ritroviamo ad avvistare i soliti u.f.o. senza sapere poi che sono oggetti inventati da noi e che sono sperimentati ed in quei casi avvistati dalla gente. Come misteri insondabili sono le svariate possibilità che avremmo di ottenere del carburante per il movimento, diverso dal petrolio ma sono talmente tanti e forti gli interessi legati all’oro nero che non se ne parla. E’ tutto così strano. La cosa che rattrista è che credono che nessuno se ne accorga. Si illudono che le persone non pensino. E la cosa peggiore è che si crede veramente superiori a tutti gli altri …il gruppuscolo di individui che decide per noi..!! Il mistero è inoltre quello che dobbiamo pagare per l’acqua. Bene comune e di proprietà di tutti. Ancora peggio è che in alcune zone d’Italia utenti pagano per acqua potabile una sostanza trasparente adatta solo a lavare la roba in lavatrice o ad essere bollita prima di qualsiasi altro utilizzo. E’ un mistero che noi dobbiamo trascorrere la nostra vita lottando contro correnti di pensiero astruse e paradossali e che la storia della nostra età sia contraddistinta da episodi di metodica incomprensione e fuorvianza programmata. E poi ci faremo un viaggio a suon di miliardi per vedere con i nostri occhi la luna da vicino e soggiornare in qualche astronave per qualche giorno sospesi nella mancanza di gravità. Un modo come un altro per sentirsi leggeri. … da ciò che grava nel circostante e che diventa sempre di più difficile soluzione.

    buona serata

    …………Uomo

    .

  5. Ora che lo so sono tranquillo. Considerata la distanza l’uomo, per ora, non riuscirà ad inquinarla.

    Da giovane ero un accanito lettore di fantascienza. Ora, ogni tanto, in particolare d’estate ne leggo ancora un poco, magari riapprocciando storie che da ragazzo mi avevano galvanizzato.
    Questa notizia, in passato, mi avrebbe affascinato. Ora non più. Ciò non toglie che il bello e l’importanza concettuale della scoperta rimangano. Quante cose ancora nasconde l’Universo?
    Un abbraccio dal fresco dei monti.
    banzai43

  6. Ciao Corinina e buona serata! A proposito della “marmellata incustodita”, quasi quasi comincio a sperare che “lor signori” facciano anche peggio di ciò che sono riusciti a fare fino ad oggi! Magari, chissà, alla fine riusciranno a svegliare questo paese di morti viventi!

    Quello che “ci stanno” per regalare, segnerà la fine di ogni diritto e di ogni tutela. Soprattutto segnerà la fine, per tutti (tranne pochi privilegiati), di un futuro cui sperare. Vedremo se, allora, qualcuno deciderà di dire “basta”!

Lascia un commento