Il patto di Giuda

Si sa che Giuda aveva venduto Cristo per trenta danari che non sono però bastati a conservargli la vita.Anche il nostro paese è sotto un ricatto analogo: hanno fatto di tutto per impoverirlo,annientarlo ,mentre riempivano i loro forzieri di denaro rubato in tutti i settori pubblici .Si è reso conto anche E. Galli Della Loggia ,cattedratico di belle speranze ,propenso prima a giustificare il sistema governo e a trovare tutte le pecche nell’opposizione. Ora egli denuncia sul Corriere della Sera di ieri :”l’attuale inadeguatezza di ogni infrastruttura ,le disfunzioni delle istituzioni,l’incapacità di chi dirige d’immaginare qualche rimedio”.Muoia Sansone con tutti i Filistei?                                                   

Il patto di Giudaultima modifica: 2011-07-18T17:53:50+02:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Il patto di Giuda

  1. Ciao Corinina e buona serata! Non sono pienamente d’accordo con l’analisi della “classe dirigente” politica, fatta da Della Loggia. Questi signori, sono dove sono per tutt’altro motivo da quello di “immaginare qualche rimedio” per salvare il nostro Paese. Ne hanno dato prova nei precedenti 3 anni di legislatura… oggi, lo dimostrano manifestando l’incapacità a “fare” altro… ma quello che dovevano fare, l’hanno fatto e anche bene!

    L’analisi del Della Loggia, consente ancora di poter considerare questi “signori” come… politici. Non lo sono, invece. Sono dei farabutti, incaricati dal capobanda, direttamente scelti, di “fare” tutt’altro! No, non sono affatto d’accordo con questa “lettura” di ciò che sta avvenendo!

    Morirà Sansone con tutti i filistei? Beh… credo sia ora!!

  2. No! Dubito sull’efficacia della morte collettiva e dell’esautorazione della razionalità. Non condivido l’abbandono della disanima. Quel senso di torpore che ti prende quando ti accorgi della difficoltà del raggiungimento di un risultato anche infinitesimale… non deve pregiudicare la continuità della determinazione. Ma ci vuole forza. Ed a volte è quella che manca! Bisognerebbe individuare la fonte della forza se nella sua acquisizione allo stato puro o attraverso il riposo della temporanea noncuranza.
    C’è una lotta che viene perpetrata sulla solidità degli individui. Perché per quanto tu possa essere fortificato giunge il tempo in cui non riesci a comprendere perché ti si annebbia la vista e tutto ti sembra diverso da come è in effetti. Nonostante tutto non possiamo fare il gioco di chi vuole le menti stanche e non pensanti. E sono in molti a volerlo soprattutto fra le fila di chi siede nei banchi del parlamento e che si propone come il risolutore di ogni problematica. Non sottintendo nessuno. Solo ritengo che siamo in un momento di assenza del pensiero. Privazione della critica e soprattutto dell’auto…critica. E intanto chi ne paga le spese sono sempre i più poveri ed i più indifesi. Quelli che non li conosce nessuno. E che vivono ai margini della società e che hanno qualcosa da dire anche loro solo se qualcuno li ascoltasse. Non sono incazzato. Ma neanche rassegnato. Solo attento. E guardo meticolosamente le parole e le convinzioni della gente. Comprese le mie.

    un saluto a te corinina

    …………..Uomo

    .

Lascia un commento