Fantasia

Il personaggio simbolo del nostro tempo è uno come Attila ,riverdito dal film omonimo con Abatantuono,che imperversa tra i suoi con il suo odio per Roma ,che usa un linguaggio sboccato e che pensa solo ad arricchirsi ed a spartire il bottino . Un tempo nei libri di scuola era indicato come barbaro,crudele,insensibile,distruttore delle civiltà ,flagello di Dio ,come l’aveva battezzato la Chiesa,personificazione del demonio.

Ora è d’attualità .La sua rozzezza,ignoranza e miseria mentale sono le doti che indica alle nuove generazioni che intendono seguirlo per non lasciare che neppure un filo d’erba più cresca diritto dove lui è passato.

La barbarie trionfa e non solo sullo schermo.

Fantasiaultima modifica: 2011-06-26T11:43:12+02:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

15 pensieri su “Fantasia

  1. Buona domenica anche a te e anche la settimana che sta per iniziare. Qui caldo e tanta gente a spasso per i boschi. Le radure si riempiono di crocchi di gente a consumare pasti sotto fresche fronde di castagni, faggi e querce. Si sta bene in casa al fresco di vecchi muri. Domani tornando per quei sentieri per lavoro, vedrò di persona l’andare di questi moderni Attila. Sarà ancora una volta il raccogliere di tutto e scuotere la testa. Che bella la pioggia solo di domenica.

  2. … un personaggio che è stato protagonista della storia del mondo… ad uso e consumo di chi, oggi, è senza alcuna memoria della storia. Ed infatti, come anche tu rifletti, basta guardarsi attorno per vedere tanti “attila” all’opera! Finanche nella politica dove i nostri fascisti in camicia verde, nell’ultima settimana hanno dato ampio spettacolo di volgarità, arroganza e miseria culturale!

    Buon proseguimento di domenica Corinina e ciao!!!

  3. E’ vero Corinina,i “barbari” sono fra noi e stanno cercando di mettere “a ferro e fuoco” la nostra povera Italia. Un’Italia che a “loro” interessa sempre meno.Salvo godere dei lauti stipendi elargiti da quella che chiamano “Roma ladrona”

    Speriamo siano gli ultimi colpi di coda.Dopo,si spera,con le nuove elezioni di non sentirli più neanche nominare!!!!!

    Buon inizio di settimana,ciao! 🙂

  4. Senza offesa.
    Luogo comune. Attila era “altro” rispetto alla iconografia affermatasi.

    Gran conduttore di genti, spietato e magnanimo al tempo stesso. La sua personalità è oggi studiata in seminari manageriali per trarre spunto dalle modalità, talvolta non violente, attraverso le quali ha tratto grandi affermazioni per sé e per le sue genti.
    Un abbraccio.
    banzai43

  5. ciao carissima,
    di attila ce ne sono molti in giro, mi pare che stiamo regredendo anche se abbiamo la faccia tosta di esportare la democrazia e la civiltà….
    un abbraccio di cuore corinina per augurarti un buon week end e un mese di luglio caldamente vacanziero
    ^_^
    bacione e dolce sera a te

  6. … però, questi “Attila” cominciano a trovare terra bruciata intorno a loro!!

    Ciao Corinina. Manco finiamo di digerire il discorso dell’Angelino sulla futura “onesta” del P(artito) D(ei) L(adroni) che… zitti zitti, in finanziaria ti inseriscono un codicillo ad uso e consumo (leggi vantaggio) del Capo! Così… tanto per fargli risparmiare 750 milioni di euro che deve sborsare per le porcate fatte in passato con la mondadori!!

    Per fortuna che l’opinione pubblica, almeno una parte, comincia a “rumoreggiare” anche violentemente! Ho letto poco fa che hanno “ritirato” la porcata!!

    Adesso, il discorso si deve concentrare sulla questione Valsusini che protestano e sulla TAV… lo spacca maroni sta dando fuori di testa! Il nuovo ducetto, aspira a sostituire il Capo!!

    Ciao Corinina, buona serata a te!

  7. Bello il dipanarsi della traccia argomentativa in una denuncia del dilagare della barbarie al di là dello schermo e senza escluderlo… e concordo sull’enorme facilità con qui questo avviene perchè oramai si insiste in un’omogeneizzazione scontata quasi che se non ci fosse bisognerebbe inventarla, ed ogni cosa viene ridotta ad un prodotto commerciale o al procacciare possibili acquirenti di un fantomatico prodotto dispensatore di felicità…un pò come quello che dispensa il dentifricio…ed il secondo è certamente più utile dei primi!!
    Cerchi e ricerchi scavando nelle possibili interpretazioni e nei significati latenti e tra le righe per poter rinvenire un iota…particella infinitesimale della scrittura ebrea per rassegnarti alla completa assenza di contenuti. Ma questo è stato già detto! Non è stato detto della disinformazione e della riduzione a informazioni partitiche degli eventi storici e non necessariamente remoti, non è stato detto che l’appiattimento delle coscienze genera mancanza di riflessione e impossibilità di emancipazione. Non sono state dette molte cose o meglio sono state omesse… e già perché i termini devono essere ben calibrati e opportuno perché solo in questo modo puoi plagiare inconsapevolmente folle di ascoltatori succubi di poteri occulti e metodicamente pianificatori degli eventi. E’ il tempo di fermarsi. E’ necessario pensarci un pò su. Siamo figli dell’epoca in cui viviamo .. è vero ma la capacità di disanima e di critica dovrebbe essere il parametro attraverso cui ottenere il senso della vita per vivere una vita degna di essere vissuta. Ogni occasione può essere buona e sfruttata, anche quella di descrivere un uomo di guerra avvezzo al combattimento come un analfabeta populista. E non lo ritengo dispregiativo…neanche un pò…solo fuorviante!

    Un salutone corinina e …a presto.

    ……………..Uomo

    .

  8. Ciao Corinina e buona serata! Oggi, sul Fatto (domani dovrebbe essere anche online) c’era uno stupendo articolo su quanto disse Berlinguer sulla politica, nel 1981… proprio a proposito della riflessione che hai lasciato da me, sulla stessa. Se non lo hai letto, ti consiglio di farlo!

    Purtroppo, Berlinguer è morto troppo presto… per denunciare tutto!!

  9. … armato di santa pazienza, mi sto leggendo la prossima “manovra economica”!! Devo avere certezza della “fregatura” che ci stanno per rifilare e la “sensazione” non mi basta!

    Ciao Corinina, un saluto e buona serata a te!

Lascia un commento