Una nuova stagione di libri?

Una svolta significativa nella diffusione dei libri sarà segnata da novembre con la messa in digitale d’un gran numero di  e-book per gli e-readers, i lettori che così potranno scegliere una gran messe di proposte senza portarsi dietro i testi. E’ un’innovazione che non si sa come sarà accolta e se aumenterà il numero complessivo  di chi legge o se andrà bene solo agli appassionati del web . E gli editori entreranno in crisi?  Proprio oggi si commemora la scomparsa della grande titolare dell’editrice Sellerio di Palermo,Elvira  che aveva avuto il coraggio e l’intuizione giusta di proporre linee innovative per la sua casa esponendosi in prima persona e verificando con i successi le scelte significative di autori come Sciascia , Camilleri ,Bufalino,Lucarelli,Canfora ,Carofiglio ,Tabucchi  e tanti altri oggi largamente conosciuti dal gran pubblico che hanno pubblicato per i suoi tipi.Forse non ci sarà più una dimensione per la scrittura quasi familiare come la sua , con quel feeling che coniuga serietà d’impegno ed affettuosa accoglienza e fa sentire gli autori amici e collaboratori affezionati degli editori. Quest’agosto è il principio di molte novità in tutti i campi:la crisi s’approfondisce ed arriva al suo top e con essa itinerari nuovi si dovranno percorrerre per uscirne,ma sarebbe errore non volgere lo sguardo al passato e ringraziare quanti hanno operato per il bene della collettività.

Una nuova stagione di libri?ultima modifica: 2010-08-04T15:00:52+02:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “Una nuova stagione di libri?

  1. Ciao Corinina e buon pomeriggio. Per curiosità, proverò a capire come sarà strutturato questo nuovo servizio e-book… anche se, mi sembra, già ci sia qualcosa di simile in rete. Se non ricordo male, su Google per esempio… però, sempre se non ricordo male, c’erano solamente testi… antichi.

    Personalmente, preferisco il “cartaceo”… si provano anche delle emozioni nel tenere in mano un libro, sentire la consistenza della carta, l’odore dell’inchiostro… e leggere. Però, forse potrebbe essere un incentivo alla lettura, per quanti non vanno in libreria per cercare una lettura oppure sono patiti per le “tecnologie” e preferiscono leggere su un video! Dovremo attendere le future “statistiche”.

    Proprio ieri, seguivo delle interviste ad alcuni scrittori che “commemoravano” la Elvira Sellerio. A sentirli, non ho potuto fare a meno di ammirarla postuma… pur non avendo mai conosciuto nulla della stessa. Doveva essere una donna magnifica.

    Infine, a proposito del tuo commento da me, ho provato a risponderti… ma con questo post “letterario” non c’entra nulla!! Eviterei “contaminazioni” non opportune!!

  2. Forse tra i giovani questa novità farà nuovi accoliti, almeno si spera, ma vuoi mettere il rito di poter leggere un libro sfogliando le pagine, gustando il profumo della carta, questo per me ha un fascito tutto particolare, per questo, quando ho tempo, preferisco leggere un libro fatto di carta.

    Un saluto Corinina e buon proseguimento di settimana!

  3. CIAO CORININA , HO COLTO IL TUO COMMENTO AL VOLO ………… OGGI SONO IN TRASFERTA SU ” PAGINE CORSARE ” , STIAMO COMMENTANDO LA ” BUFFONATA ” DI FINI ……… , PALADINO DELLA LEGALITA’ E DELLA MORALITA’ ……….. CHE AL MOMENTO DI DIMOSTRARE LA BONTA’ DI QUELLO CHE DICE …………………… SI ASTIENE .
    .
    PARE CHE I FINIANI DELL’ ESECUTIVO , ABBIANO VOTATO CONTRO LA SFIDUCIA ……………………. LEGALITA’ BARATTATA CON I GIOCHI POLITICI ……………….
    .
    SIAMO ALLE SOLITE .
    .
    NON SPERARE IN UNA CADUTA DEL GOVERNO E DI SUCCESSIVE ELEZIONI ……………… SE PER ASSURDO CADE IL GOVERNO …….. E QUESTO DIPENDE SOLO DA BERLUSCONI , ……… SI VA ALL’ UNITA’ NAZIONALE .
    .
    PENSO CHE LA LEZIONE ODIERNA POSSA BASTARE A CHI PENSAVA CHE FINI ……………..
    .
    FINI STA SOLO FACENDO I SUOI GIOCHI .
    .
    IL TEMPO E’ IL MIGLIORE ALLEATO DI CHI DICE IL GIUSTO .
    .
    UN GRANDISSIMO SALUTO .

  4. ciao corinina, come ti comprendo!!! il tira e molla ha spossato gran parte degli italiani, in più mettici la crisi delle tasche, in tanti sono alla frutta meno che i “soliti noti”!!!!
    però se rimandi le vacanze per un possibile “golpe” non ti conviene!!!!
    ….
    un libro per me è un bene inalienabile, averne intorno mi fa sentire meglio, leggerli un piacere e una compagnia discreta e fedele, però in italia non c’è la cultura del leggere, almeno come scelta personale per allargare le proprie conoscenze credo che chi ama la lettura legge comunque e ovunque
    …in breve il book web non cambierà la mentalità e non farà aumentare i lettori, oggi i giovanissimi preferiscono qualcosa di veloce, al massimo i “bignamini” tanto per avere una infarinatura per il..non si sa mai…
    ….
    un bacione
    e dolce di
    ….

  5. Ciao Corinina. Come ho già detto ad Enrico, oggi comincio a comprendere meglio le “mosse” di Fini del recente passato e del presente, compresa l’astenzione sulla sfiducia a Caliendo.

    Credo sia stato lampante per tutti che al Berlusca sia arrivata una bella mazzata con il voto di ieri pomeriggio: tra coloro che si sono astenuti ovvero i finiani e coloro che hanno votato a favore della sfiducia… beh, la maggioranza sarebbe andata sotto se tutti avessero votato “contro”!! Questo “messaggio”, peserà sul futuro dell’azione di governo come un macigno… e credo proprio che il Berlusca se vuole continuare, dovrà smettere di pensare solamente a “sistemare” i suoi interessi!

    Fini, ha mandato un messaggio molto chiaro: con il Governo, per sviluppare il programma di Governo presentato in campagna elettorale. Tutto il resto, ed in questi due anni ce n’è stato veramente tanto, non avrà più il sostegno dello stesso e… dei finiani.

    Francamente, non comprendo le varie “critiche” che si muovono da più parti, soprattutto perché oggi nessuno dovrebbe sperare in una crisi di Governo e chi, nell’opposizione, la stà reclamando… non fa affatto i nostri interessi. Una crisi di governo, l’ho affermato più e più volte, sarebbe una tragedia… e la Grecia diventerebbe la nostra realtà! Faremmo il botto… perché a settembre deve essere rinnovata la vendita di titoli di stato, per pagare gli interessi di quelli venduti precedentemente da Tremonti. In caso di crisi, nessuno comprerebbe e noi… andremmo in default!! Che vuol dire… miseria!!

    Inoltre, chi auspica la caduta del Governo, fermo restando l’attuale sistema elettorale, non capisco proprio a cosa mira!! Noi, con l’attuale sistema, continueremmo a contare come il due di coppe quando regna denari: un bel nulla!!

    Infine, Fini ha dichiarato di sostenere il Governo se si prosegue nel “programma elettorale” e si mettono da parte gli interessi del Berlusca!! Più chiaro di così!!

    Sono assurde anche le dichiarazioni di Berlusca ad andare a nuove elezioni!! Lui, non decide un bel nulla… semmai, è il Capo dello Stato che decide se il Governo decade e, eventualmente, si va a nuove elezioni oppure ad un “governo tecnico” con mandato ben definito (la riforma elettorale).

    Come al solito, il Berlusca è come tanti italioti: sempre pronto a far caciara… senza sapere neanche di che parla!!

    Personalmente, spero vivamente che venga realizzata la riforma del sistema elettorale perché l’attuale sistema ha mostrato tutto il suo fallimento ed ha spogliato noi di ogni diritto a decidere chi va in Parlamento! Come anche tu hai affermato pochi giorni fa, “nessun dorma”!! Questo mese, l’attività parlamentare si fermerà ma a settembre sarà bene guardare con attenzione alle successive mosse del Governo… ad iniziare dal DDL intercettazioni!

    Ti auguro una buona serata e ciao!!

  6. ciao corinina, prima di tutto buon week end di dolce relax
    ^^^
    non credo che si andrà a votare, penso che se a fini è rimasto un po’ di buon senso e non si lascia trasportare dal livore di certi compagnucci non gli conviene

    poi se si mette con il casini fa una frittata con tutto il suo passato e di tanti discorsetti sapientini!!!!
    la gente è stufa di brogli e penserebbe che finalmente c’è uno che non tira a campà con accordi e accorducci
    e darebbe la maggioranza al berly, ha avuto fretta fini, a me era simpatico, ora lo trovo melenso e di basso livello politico e morale

    un abbraccio carissima e buon sabato

  7. Le mie vacanze non sono ancora veramente iniziate anche se comunque sono in ferie da pochissimi giorni. Non vengo da un pò da te, e invece mi piace venirci per la discrezione con cui ti occupi di temi… non tralasciando altri aspetti legati squisitamente alle relazioni.
    Tu cosa fai quest’estate?
    Tutto bene per ora?
    Io prenderò una settimana per andar via di qui e non sto intendendo dal blog.

    A presto corinina…e buona domenica

  8. L’idea di Un “libro tecnologico” a me non dispiace. Certo, la penso come tanti altri riguardo al cartaceo: è troppo più bello. L’odore della carta da solo ripaga il prezzo del libro. Il problema degli editori si farà sentire, ma forse è un bene che si faccia un po’ di pulizia, considerando che per esempio l’Italia è uno dei paesi europei in cui si legge di meno ed ha più case editrici in assoluto. Perché? Perché c’è il “vizio” da parte degli editori di farsi pagare. A questi interessa coprire le spese e avere un margine di guadagno, senza badare molto alla qualità dei manoscritti. L’avvento dell’IPad o simili indurranno gli editori ad un cambiamento radicale. Ciao e buon ferragosto…

Lascia un commento