Fermenti studenteschi

Alla Sapienza si sono verificate gravi intolleranze studentesche che hanno fatto passare al Preside della Facoltà di Lettere momenti di paura : il suo ufficio è stato assediato  da scalmanati che lo hanno minacciato ed è riuscito ad uscire indenne grazie all’intervento delle forze dell’ordine intervenute per una sua chiamata. Il docente,il Prof. Pescosolido ha dichiarato che non s’era mai prima verificato un fatto simile e che non è sicuro di voler prorogare il suo incarico. Si sa che gli studenti sono una spia sensibilissima della pericolosità del momento che si sta attraversando. La cosa migliore è non arroccarsi su vetere e precostituite posizioni,ma scegliere la via del dialogo,l’unica che possa mettere a confronto posizioni ideologiche contrastanti.

Fermenti studenteschiultima modifica: 2008-05-30T20:55:00+02:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Fermenti studenteschi

  1. Mi sembra l’unica via percorribile in democrazia, quella del dialogo, a patto che le orecchie non vogliano essere sorde. Si, dagli atenei spesso è venuto il polso della situazione, ma volendo si può stroncaretutto ciò che non è pacifico fin dalle radici. Ho già cambiato argomento, tornando al mio preferito, la mia “missione”, Giorgio.

  2. Credo che proprio l’incapacita’ di dialogare sia la causa di tutto e non finira’ se nessuno fa’ un passo indietro…. e come sempre nessuno e’ disposto a farlo, tutti arroccati sulle proprie posizioni e prigionieri dei prorpi pregiudizi
    Buona domenica Cori

  3. a volte essere rivoluzionari o pensare rivoluzionariamente e una buona cosa!!! quando si e sordi e che non si vuol piu’ sentire niente le rivoluzioni ideologiche possono far cambiare le cose. Cambiare i governi. Cambiare le leggi. Avere nuovi diritti. Forse anche nuovi avantaggi? un popolo che non e’ piu’ rivoluzionario nel suo pensiero e un popolo che subira’ le leggi e le regole che altri che si trovano al potere gli imposeranno senza mai domandare la loro autorizzazzione o quello che pensano! se sono d’accordo o no! infatti se guardate bene dopo le rivoluzioni tutto o quasi tutto va meglio la rivoluzione francese ad’esempio non vi dice niente? e MARIANNA? ragionare diversamente o avere altre idee non vuol sempre dire essere latitanti o marginali pensateci? ciau Corinina 🙂 MAYO http://shaka.myblog.it

Lascia un commento