Una città in festa per il suo poeta

Chi avrebbe mai detto a Dante che la tanto detestata ed amata nello stesso tempo Firenze,un giorno di tanti secoli dopo,  sarebbe impazzita per lui? Sono sicura che non lo ha mai sfiorato l’idea. Ed invece è successo .Il  fatto  è stato preceduto da tante avvisaglie negli anni immediatamente precedenti , ma è proprio qualche giorno fa che  Lucio Dalla  in video da Palazzo Strozzi  ha guidato una diretta a cui hanno partecipato per le vie del centro storico fiorentino ben 450 cantori dei versi della Commedia che fino a sera è stata del tutto letta ,concludendo ai piedi della Basilica di Santa Maria del Fiore con il 33.mo canto del Paradiso.E’ come se l’energia morale di questo sommo poeta fosse inversamente proporzionale al tempo della sua esistenza conclusa con  l’esilio perpetuo dalla sua città natale  e l’interdizione dei beni.I Fiorentini di oggi fanno ammenda  delle colpe dei loro antenati e lui ,Dante, si assicura e conferma il consenso universale come interprete  di italianità  ed umanità ancor più vasta. 

Una città in festa per il suo poetaultima modifica: 2008-05-20T14:05:00+02:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Una città in festa per il suo poeta

  1. Ciao … Cori … ma che carina che sei … sei passata per chiedere se ero tranquilla … si oggi è stata una giornata intensa e impegnativa … sono stanca … mi sto rilassando solo ora … leggendo dei meravigliosi blog … che danno mille spunti di riflessioni e a volte mi viene anche da pensare che sono proprio vere le parole “Gli altri siamo noi…” però tutto sommato ci si fa anche un pò coraggio … no ???!!! … ti auguro una buona serata e .. una buona notte .. grazie ancora sei molto cara

  2. Ma che il merito di cio’ sia di Benigni che ha riportato la Divina Commedia nelle case e fatto si’ che la citta’ di Dante rivalutasse il suo poeta?
    Se si’ e’ la prova che anche la tv puo’ servire a qualche cosa di buono
    un salutone, a presto

Lascia un commento