Controcanto

Siamo veramente ad una curva di follia. Mentre la questione del Tibet si infuoca fino al punto che i rappresentanti degli Stati nazionali dell’Europa ,per lo meno,prendono in seria considerazione di non partecipare all’inaugurazione dei giochi olimpici per affermare ancora una volta che  la causa dei diritti umani va difesa e sostenuta in modo deciso,c’è un gruppo della sinistra radicale ,per giunta culturalmente molto rispettabile,  che in nome d’un vetero antiamericanismo e d’una lotta d’altri tempi al potere teocratico che i monaci buddisti rappresentano ,protestano contro di loro e raccolgono firme per soffocarne la richiesta . Mi chiedo :ma non è contraddizione in termini di logica prima di tutto combattere un potere imperialista solo per appoggiare un altro potere imperialista?Ogni potere che opprime e sevizia ,secondo me, va combattuto. Ma evidentemente c’è chi non la pensa così e parteggia non per il potere  meno innocuo ,ma solo per quello di cui ha scelto il colore. E’ questa una vigilia farneticante !

Controcantoultima modifica: 2008-04-11T20:10:50+02:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

11 pensieri su “Controcanto

  1. Ciao Cori, purtroppo e’ consuetudine degli uomini di potere e dei politacanti essere convinti che la verita’sta di casa dove sono loro ma la verita’ ha una casa propria, non di destra, sinistra o centro, la verita’ non ha colore, non e’ dell’occidente o dell’oriente, e’ verita’ e basta ma e’ impossibile per chi vuole comunque prevalere sugli altri ammettere che sia cosi’.
    Noi pero’ continuiamo a lanciare i nostri messaggi e chissa’ che altri li raccolgano e altri ancora e altri ancora……….
    Buona serata, a presto

  2. Non c’è logica nelle scelte di alcuni, a volte di tutti, soprattutto se si cerca di cavalcare un argomento d’attualità per dimostrarsi diversi dagli altri a tutti i costi. La vergogna forse è questa, calvalcare sulla pelle di qualcuno…
    Giorgio.

  3. Gli interessi politici di parte fanno si che non si osservi mai la realtà. Il tibet è una tragedia , ma ci sono tanti altri tibet , magari anche nella via vicino a dove abitiamo. Purtroppo gli interessi di parte non coincidono mai con quelli del prossimo.
    buona giornata
    gowen

Lascia un commento