tempo di vacanza e di sogni

 Non c’è niente di meglio che passare le vacanze cullati dalla poesia che talvolta si trasforma in sogno.Il mio ricorrente  ad occhi aperti è quello descritto da Rainer Maria Rilke, come suggestione di vita impetuosa, confortata da un drappello di amici combattenti : Oh! Diventar come uno di quei prodi /che in arcioni d’indomiti corsieri/ vanno a notte nel vento che si leva. … Continua a leggere

Aube di Arthur Rimbaud

Amo il poeta simbolista francese che ha cambiato la struttura della vecchia poesia trasfondendo nei suoi versi i suoni,i colori,le immagini d’un mondo sospeso tra terra e cielo con le emozioni nascenti da uno stato d’animo vibrante di emozioni.Ecco alcuni suoi versi: -Jai embrassè l’aube d’étè.-Rien ne bougeait encore au front des palais./L’eau était morte. Les camps d’ombre ne/quittaient pas … Continua a leggere