Ricordo di Mìlena

Milena Jesenskà,giornalista praghese,amica e corrispondente di Kafka (aveva tradotto in ceco alcuni dei suoi racconti)da lui  corteggiata per un certo periodo ,dal ’20 al ’22 ,morì in un campo di concentramento nazista ,quello di Ravensbruck ,nel maggio del 1944, appena un anno prima che i russi intervenissero a liberare i prigionieri , il 30 aprile del 1945. Si spense per le terribili condizioni  a cui erano sottoposte le internate ,costrette  a lavorare per dieci,dodici ore al giorno,picchiate e torturate ogni volta ch’erano sorprese a riposare un pò. Anche la sua fu una vita bruciata ,nonostante il carattere forte e coraggioso.

Ricordo di Mìlenaultima modifica: 2007-07-20T15:30:00+02:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Ricordo di Mìlena

  1. Lontano, lontano… dalle arcane e perniciose strade praghesi, in un tempo che è il nostro, è morta in circostanze dissimili, ma altrettanto macabre, una giornalista russa Anna Politkovskaya, a Mosca, nell’atrio di un edificio. Anche la sua una vita bruciata e perchè no, forse anche lei da Kafka sarebbe stata amata….. ciao

I commenti sono chiusi.