La violenza alle donne

Qualche giorno fa è stata celebrata in tutta Italia la ricorrenza per la lotta contro la violenza alle donne. Si fa troppo poco e non basta certo una giornata per liquidare il grande problema che realmente sussiste,basta leggere le cronache dei quotidiani.
E’ purtroppo ancora un segno d’inciviltà e di discriminazione che contraddistingue il mancato progresso della nostra società,insieme a tanti altri punti s’intende che sembrano riportarci indietro nei secoli o meglio al medioevo forse,perchè nella giungla ,a giudicare dal mito di Tarzan, non sembra che le donne non contassero.Ora tutto il calendario è sovraccarico di giorni commemorativi,contro il cancro,contro la fame,contro il razzismo,contro la povertà ecc. senza che niente si muova in progress. E’ proprio un contro-senso ,lasciatamelo dire.

La violenza alle donneultima modifica: 2006-11-28T11:01:47+01:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “La violenza alle donne

  1. Parto off topic; il pacifismo assoluto in sè non aveva molto senso neanche prima del conflitto iracheno, l’espressione più moderata di quel movimento, quella che punta a rislvere le ragioni per cui ci sono le guerre è in pessima salute ma deve andare avanti, non ci sono molti modi per cambiare pagina. In topic; le varie giornate pro-quello o contro quell’altro da sole non contano granchè, ci devono essere politiche e investimenti efficaci per risolvere anche un solo problema. Alcune di quelle lotte sono sopratutto culturali, fare capire che è sbagliato picchiare o maltrattare una donna dovrebbe essere ovvio nel 2006 ma i fatti parlano chiaro. E sono cifre da guerra civile. Sono percorsi lenti, spesso generazionali, ma non hanno alternative valide. Correggere gli errori della bestia uomo è davvero un lavoro duro. The Swordman

Lascia un commento