dopo l’8 marzo

Il giorno dopo la commemorazione che m’ha visto pure nel palco delle rappresentanze istituzionali per presentare una mia ricerca :La memoria e le donne,sono qui a riflettere su traguardi che sembrano impossibili. Che cosa chiedono ancora le donne?
La vera parità non esiste. Ci vorrà ancora molta strada da battere perchè si raggiunga. Nel frattempo chiedono di non essere asservite a nessun potere,nè familiare,nè esterno d’altra natura,chiedono comprensione ed amicizia ,perchè non si può vivere come nella giungla a doversi difendere da bruti scatenati ed infine chiedono di poter lavorare in pace con la possibilità di esprimere liberamente quel che pensano e di avanzare le loro proposte. In una parola esse vogliono avere un ruolo fondamentale nella società odierna ,senza che alcuno imponga loro una condotta di vita o di attività. Vogliono avere spazi più ampi per costruire e discutere il loro come il comune futuro.

dopo l’8 marzoultima modifica: 2006-03-09T13:45:36+01:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “dopo l’8 marzo

  1. Sottoscrivo pienamente il tuo pensiero sulle donne. Un po’ meno condivido querllo che hai scritto a proposito di Carlo Martello. Il discorso sarebbe lungo. Sì, d’accordo, a tutti piacerebbe vivere senza la necessità di sfoderare spade, fioretti e scimitarre. Ma io guado le cose in una prospettiva storica (e anche un po’ antropologica). In generale, la guerra e le guerre sono come il mal di denti o di testa: sono connaturate all’essenza dell’uomo (e del mondo animale); tutti l’aborriscono ma inevitabilmente sono condannati a conviverci. Le guerre non sono soltanto quelle fatte col mitra e il cannone. Ci sono quelle fatte con le parole, i pensieri, i gesti. Personalmente penso che se uno viene a casa mia, non invitato, e pretende di impormi il suo modo di vivere, questa é già una dichiarazione di guerra.
    Ps: ovviamente il concetto vale per tutti gli “invitati”, anche per quelli a stelle e strisce. Ma il discorso sarebbe lungo. Ciao.

Lascia un commento