Universo

Ritorno dalle vacanze e vedo brillare nel mio cielo una luna nuova,spettacolare ,rosa con un viso un pò corrucciato. Ci hanno fatto sapere alcuni giorni fa gli astrologi che essa è destinata ad allontanarsi sempre più dalla terra fino ad assumere proporzioni piccolissime. Come faremo senza la nostra confidente privilegiata su cui riversare fiume di versi e monologhi disperati. Se provassi anch’io’?
– Te ne andrai,ingrata, per vie misteriose,lontana da me,stanca forse di sentire sempre i soliti lai.Cosa ti spinge ,dopo tanti secoli di confidenze ad abbandonare il mio pianeta?-
-Cerca di comprendermi,cara,non si può passare tutta l’esistenza sempre intenta a percorrere i consueti sentieri. Io per me l’avrei fatto,perchè mi sono affezionata alla vostra vita ,ma agli ordini superiori non si può dir di no:-
-Chi ti ha chiamato?-
-Il Rettore mi ha mandato a dire che devo illuminare un altro pianeta più lontano che è al buio di notte. Ubi maior,sai come si dice.Devo obbedire. Dunque addio, e conservati non solo per me ,ma per chi s’è tanto adoperato ad assicurare l’ordine astrologico.
-Non ti dispiace neppure un pò di lasciare il tuo ufficio?-
-Certo,cosa credi,che non sia sensibile?Ormai ho appreso molto da voi umani che sapete essere spietati,ma in fondo fragili e deboli.
-Cosa rimpiangi di pù ?
Mi mancherà sicuramente la musica che mi inebriava quando sostavo in prossimità del mare e delle vostre balere. Ma mi conforta il pensiero che esploreò un altro angolo d’universo.

Universoultima modifica: 2005-08-21T16:46:04+02:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento