Donne alla riscossa su Twitter

La blogger Caroline Criado -Perez ,di London School of Economics ,una delle più attive in fatto di rivendicazione di diritti delle donne,ha chiesto che sulle banconote siano presenti  più spesso,in futuro,immagini femminili  e poi ,per ovviare all’incresciosa violenza che monta ogni giorno contro di loro, ha suggerito di postare su twitter nomi e cognomi dei violentatori possibili ,perchè siano alla gogna. Ci riuscirà a far sortire qualche effetto significativo per arrestarre la lunghissima lista di tragedie che si compiono a ritmo serrato e spesso in famiglia?

Donne alla riscossa su Twitterultima modifica: 2013-07-30T12:14:32+00:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Donne alla riscossa su Twitter

  1. Corinina giusto quello che riporti. Sono dell’avviso che se non ci danno la possibilità di sceglere col voto il candidato senatore e deputato ogni battaglia è persa.
    Sono un montanaro abito a 960 m come dice il mio GPS.
    Caldo si ma nelle ore pomeridiane ma la mattina e sera anche troppo fresco. La notte poi con copriletto e tutto aperto.
    Giù nella piana si soffoca e fino a settembre non mi faccio vedere. Buon agosto e allegriaaaaaaa

  2. Va tutto bene con l’emancipazione e la diffusione di una tipologia di pensiero, ahimè, trascurato secondo cui le donne sono parte di noi uomini e che noi non potremmo vivere senza e che sono la cosa migliore che ci possa essere capitata. (Non vale proprio per tutte ovviamente) Ma ritengo che ci sia qualcosa da fare soprattutto in alcune categorie di donne e nel loro modo di interpretare la vita, la loro vita. Ho personalmente conosciuto coppie in cui il marito ha cominciato a picchiare la moglie e questa, nonostante gli svariati consigli di chi conosce meglio certa realtà, di lasciarlo immediatamente, continua a stare con lui e cosa peggiore è che lo continua a giustificare quasi incolpandosi del comportamento del proprio coniuge. Non è l’unico caso che conosco ma ce ne sono altri in diverse gradualità di stupore, quello che generano, ascoltando le loro versioni. Anche le donne devono prendere coscienza che devono reagire e che non possono neanche sopportare la pur minima violenza da parte dei loro mariti o compagni che siano perché … e mi sembra superfluo persino il parlare dei motivi. Va bene twitter allora e non solo. E’ necessario muoversi in certe direzioni perché anche se per la maggior parte di noi presumibilmente non sarebbe necessario ci sono ambienti estremi silenziosi e omertosi in cui accade di tutto.

    …in partenza per qualche giorno di vacanza spero rilassante..!

    ti lascio un saluto corinina e buona estate…o quel che ne rimane!

    Uomo

Lascia un commento