Essere o apparire ?

Tante volte abbiamo sentito quest’interrogativo e fino a qualche tempo fa non c’era dubbio che la risposta immediata era : meglio essere.

Ora invece conta solo apparire . Si fa di tutto per sembrare di essere diversi da quelli che si è veramente. Sembra un gioco di parole,ma è la verità,altrimenti non si possono capire quei personaggi pubblici che appaiono mortificati per come la stampa li dipinge e non per come realmente agiscono. La questione d’immagine conta molto di più  del comportamento dal vivo!Poi non è vero che l’atteggiamento privato debba differire da quello pubblico. Sono le facce d’una stessa medaglia:dovrebberocorrispondersi.

Essere o apparire ?ultima modifica: 2013-06-26T14:12:00+00:00da corinina
Reposta per primo quest’articolo

11 pensieri su “Essere o apparire ?

  1. Bello stare in una piccola frazione dove non è l’apparire ma l’essere che conta. La disponibilità al saluto, al sorriso e alla sincerità sono essenziali.
    In città per affari e provviste e gli amici se sbruffoni li ho allontanati e do la mia amicizia a chi mi da fiducia, forse sbaglio ma giudicare lo lascio a gli altri, intanto a che serve? Corinina

  2. cara Corinina,

    penso che nel panorama dei personaggi pubblici del nostro tempo non sia poi così difficile capire quelli che fingono di essere quello che in realtà non sono e per quanto sia prolungato il loro bluff, arriva sempre sempre un piccolo particolare che li sputtana.

    Visita fatta con piacere. Ciao, robi

  3. Luogo comune è sia che si dica che è meglio essere sia che si risponda che attualmente le cose sono cambiate in quanto è più importante l’apparire!
    Sono due scienze differenti. Due teoremi distinti e paralleli e ci illuderemo quando soltanto penseremo che l’apparire possa mistificare l’essere. I tempi sono cambiati certo ma anche le persone e quella capacità di comprensione sfuggita a causa della novità accattivante ha lasciato il posto a certa conoscenza empirica generata dall’acquisizione di grandi quantità di nozioni e informazioni ed esperienze vissute le quali hanno smitizzato e demistificato qualunque pretesa idea descritta e presentata come geniale. Abbiamo imparato qualcosa dalla vita e fra queste a riconoscere quando un vaso bellissimo fine e prezioso ha un contenuto leggero ed invisibile e spesso rifuggiamo da questo tipo di conoscenze. Ci sono, non lo nego, momenti in cui si ha anche bisogno di leggerezza e superficialità ma non se ne può fare una consuetudine né dequalificare le persone che si esprimo in quel modo perché ognuno di noi ha la sua storia ed il suo passato incidente sul presente e Dio solo sa quanto ed in che modo questo avvenga! C’è il pericolo di dimenticare ciò che è giusto da quello che non lo è e questa è pura anarchia ideologica quanto meno rispetto a quanto si può sperimentare come non opportuno e dalle conseguenze disastrose. Ci sono persone superficiali oltre che per incapacità razionalizzante anche per scelta al fine di dimenticare la profondità e per autopunirsi relegando sé stessi ad una sorta di ghettizzazione preventiva e premeditata. Ma anche questo si riconosce, e direi che tutto si può riconoscere, ci vuole solo tempo, quando solo pochi minuti quando anche qualche anno per comprendere bene ed inequivocabilmente ma si giunge alla conoscenza se fai attenzione ed apri gli occhi e non li usi solo per osservare i tramonti per quanto fantastici siano tutt’oggi! Ed io sono personalmente un cultore della bellezza dei tramonti e delle albe e dell’ora dell’imbrunire e del chiarore delle stelle nelle notti illuminate dalla luna e di quel fruscio di vento lieve che sposta le foglie degli alberi creando un ambiente domestico dovunque tu ti trovi… ma anche il resto deve essere attentamente osservato ed avere il coraggio di fare.

    Termino qui perché mi conosci e quando tratto di certi argomenti non riesco a chiudere.

    Ti lascio un saluto nella preparazione di un’estate spero per te significativa e deliziosa.

    Un abbraccio corinina

    Uomo

  4. Per chi fosse confuso
    o avesse smarrito la bussola
    allego un elenco delle priorità ASSOLUTE
    valide per ogni stato,
    per ogni governo,
    per ogni cittadino,
    per ogni essere vivente:

    – al primo posto c’è L’ARIA
    – al secondo posto c’è L’ACQUA
    – al terzo posto c’è IL CIBO

    l’insieme dei tre elementi può definirsi: LA TERRA.

    tutto il resto è L’ALTRO
    e dipende dall’esistenza dei primi tre fattori.

    grazie per la cortese attenzione
    e per l’eventuale diffusione del presente testo

    • Non siamo figli delle stelle? C’era una canzone che l’affermava. Quindi la terra non basta .E poi lo dice la filosofia dell’antico Anassagora .Siamo l’incrocio di almeno altri tre elementi :aria,acqua ,fuoco che comprendono altri interessi e pensieri fondamentali. Grazie ed a presto.
      Corinina

  5. direi: figli delle stalle, immersi nel caos, non sappiamo più riconoscere le priorità

    aria ed acqua sono ai primi due posti, come puoi leggere.
    poi il cibo.
    il fuoco è frutto della terra, del legno, che è un elemento della terra.
    ovviamente ho semplificato e ridotto tutto all’essenza,
    i bisogni essenziali della vita.

    sul podio gli elementi basici,
    poi l’ALTRO, tutto il resto,
    se non siamo vivi non esiste nè anima nè pensiero nè sentimento

  6. Ciao Corinina e buon pomeriggio. Stanno cambiando i valori ed i principi che regolavano il vivere civile della società. Sono cambiamenti che, purtroppo, spesso non comprendiamo mentre, molto più spesso, non condividiamo.

    Quante volte abbiamo ascoltato, in TV, persone qualunque affermare, per esempio, che il Cainano in casa sua fa quello che vuole? Riferendosi, ovviamente, alle allegre donnine con cui intratteneva serate particolari. Senza pensare, come giustamente ricordi, che sono facce di una stessa medaglia e che se sei disonesto in casa tua, per forza di cose non puoi essere onesto quando svolgi un incarico pubblico! Infatti.

    Ma se obietti questo, vuoi per fanatismo politico vuoi, molto più spesso, per ignoranza, vieni deriso se ti va bene. A volte puoi anche essere aggredito! Perché la società oltre che l’apparire ha assunto anche, come comportamento comune, la violenza come metodo per esprimere le proprie ragioni ed opinioni.

    Strano mondo si è materializzato nell’ultimo ventennio.

  7. Ciao dolce Corinina
    purtroppo una amara verità dei tempi nostri spero che presto diventi postuma!
    anche se la strada dell’ Essere è difficile mentre quella dell’apparire è più facile, gli basta un vestito trend…
    ………….
    non ti ho di certo dimenticata amica mia, purtroppo da più di un anno vado a sbalzi, a volte l’orologio temporale mi si ferma e non trovo la chiavetta per ricaricarlo!!!
    notte buona e settimana gioiosa Corinina
    un abbraccio
    dif

  8. Ciao Corinina siamo alle prese con la guerra dei sacchetti di acqua. Le oche ne ho avuta una egiziana stupenda e grande, vinta ad una fiera animale, pesa 70kg quando gli abbiamo fatto la festa. Apparire: domenica mi sono messo a contare le macchine che superano 50 testoni, ne sono passate 172 in un paio d’ore e tutte con uno o due passeggeri…forse non hanno altri modi per apparire coglioni?????

Lascia un commento